Stampa

P.O.F.

Scuola Paritaria dell'Infanzia

SS.Annunziata”Diano Marina (Im)

P O F

Piano dell'offerta formativa

2015-2016

pof1

I bambini sono il nostro futuro e la ragione più profonda per conservare e migliorare la vita

comune sul nostro pianeta. Sono espressione di un mondo complesso e inesauribile,

di energie, potenzialità, sorprese e anche di fragilità – che vanno conosciute, osservate

e accompagnate con cura, studio e responsabilità e attesa.

Sono portatori di speciali e inalienabili diritti, codificati internazionalmente, che la scuola per prima

è chiamata a rispettare”(Indicazioni Nazionali per la Scuola dell'Infanzia)”


Il Piano dell’Offerta Formativa

Il Piano dell’Offerta Formativa (P.O.F.) è il documento fondamentale della nostra

scuola, perché ne chiarisce l’identità culturale e progettuale e rende esplicito agli utenti

della scuola ed al pubblico la progettazione educativa, curricolare, extracurricolare e

organizzativa che la scuola adotta nell’ambito della sua autonomia. (art.3 regolamento

autonomia scolastica). E’ uno strumento di lavoro e di consultazione per tutte le componenti della scuola ( famiglie, docenti, dirigente scolastico, personale non docente)

pof2
SCELTE CULTURALI, FORMATIVE,

METODOLOGICHE E ORGANIZZATIVE DELL’ISTITUTO 

La Scuola dell’Infanzia concorre all’educazione armonica e integrale delle bambine e

dei bambini nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle capacità e delle

differenze di ciascuno… (dalle Indicazioni Nazionali per i Piani Personalizzati delle attività Educative nelle Scuole dell’Infanzia”   ( All. a al D.L. 19 febbraio 2004. n. 59)

In questa fase della loro crescita i bambini si stanno avviando alla presa di coscienza di

se stessi, degli altri e del mondo che li circonda, la Scuola, pertanto, opera in modo da far

raggiungere a ciascuno i seguenti Obiettivi di Apprendimento del processo formativo:

- Conquista dell’autonomia nelle azioni e nelle scelte

- Sviluppo dello spirito di iniziativa (desiderio di fare le cose e di conoscere)

- Maturazione di rapporti positivi con i compagni e gli adulti

- Interiorizzazione delle norme morali e di convivenza

- Acquisizione di atteggiamenti di stima di sé e di fiducia nelle proprie

   capacità

- Capacità di espressione e comunicazione

- Sviluppo logico-intellettuale

- Sviluppo della creatività e dell’immaginazione.

- L’educazione ad una maggiore sensibilità verso i problemi di ordine sociale e morale, quali:

Contribuire alla formazione della personalità dell’alunno promuovendo atteggiamenti di rispetto e di amore verso gli altri

La coscienza ecologica

Il rispetto della diversità

La promozione di atteggiamenti positivi verso altre realtà sociali

L’avviamento, attraverso lo strumento linguistico, alla conoscenza dei valori culturali e morali di altri popoli

In particolare riferimento a quest’ultimo punto, per l’anno scolastico 2015-20116, il Collegio Docenti si propone di realizzare il progetto interculturale dal titolo :
“ Rami diversi sullo stesso albero; bambini diversi sullo stesso mondo” , con iniziative diversificate nelle varie sezioni , con i seguenti obiettivi:

-Intuire l'appartenenza ad un determinato paese del mondo

-Comprendere di essere citadini del mondo

-Intuire e rispettare l'identità di popoli diversi

-Conoscere e apprezzare i valori della solidarietà e della pace

SCUOLA DELL’INFANZIA

La Scuola accoglie bambini dai tre ai sei anni di età. Il tempo scuola si articola su 5 giorni settimanali dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

Tabella orari.

ENTRATA

8,30 – 9.30

Per tutti i bambini

USCITA

15.45 – 16.00

Per tutti i bambini

Nella scuola operano tre sezioni formate con allievi di età omogenea, ad ogni sezione è assegnata un’ insegnante unica.

Nelle sezioni delle Formichine (3 anni), delle Coccinelle (4 anni) e Grilli Parlanti (5 anni) è prevista settimanalmente:

1 ora di Educazione religiosa

1 ora di Laboratorio Linguistico/ Espressivo-Manipolativo

1 ora di Educazione motoria

1 ora di Propedeutica musicale

Giornata tipo
pof3

8,30-09.30: ingresso (accoglienza bambini) disegno libero, gioco con materiale   strutturato, appello e aggiornamento del calendario

09.30: canto- preghiera in salone tutte le sezioni insieme in compresenza

10,00- 11.45: attività didattiche in sezione

11.45-12.00: preparazione per il pranzo

12.00-12.50: pranzo in mensa

13.00-14.00: giochi in salone o in giardino (racconti, canzoni, giochi)

I bambini di 3 anni alle 13.30 vengono accompagnati in dormitorio.

14.00-15.45: attività didattiche in sezione, giochi strutturati, riordino.

I bambini di 3 anni rientrano in sezione alle 15.30

-la scuola è dotata di cucina autonoma e viene pertanto somministrata la refezione calda.

-Il servizio refezione predisposto conformemente alla tabella dietetica approvata dalla ASL.

-L’edificio è a norma ed è provvisto dei certificati di conformità secondo il D.L. 624/96 sulla

sicurezza

Organizzazione scolastica

Presidente: Rappresentante Legale Madre Maria Letizia Carraro

Direttrice-Coordinatrice didattica: Suor Maria Rita Varotto, responsabile del buon funzionamento del servizio e dell'andamento generale della scuola. In collaborazione con la Presidente promuove le riunioni del Collegio Docenti per le programmazioni e le verifiche dell'attività educativa svolta nella scuola in conformità alle norme pedagogiche e giuridiche in vigore e secondo i Nuovi Ordinamenti per la Scuola dell'Infanzia in Italia.

Docenti: Ammirati Giorgia per la sezione “A” Formichine;

                 Rovellini Tiziana per la sezione “B” Coccinelle;

                 Trotti Alba Maria per la sezione “C” Grilli parlanti

                 Suor Maria Rita Varotto per l'insegnamento della religione cattolica

                 Acquarone Daniela per l'educazione motoria

I docenti si impegnano in base alla normativa vigente a tutelare la privacy proteggendo

adeguatamente i dati sensibili relativi agli allievi. Alle famiglie viene distribuito ogni anno un modulo di autorizzazione per segnalare l’assenso alla divulgazione delle immagini degli

allievi a scopo didattico e di documentazione delle esperienze.

La Scuola dell’Infanzia SS. Annunziata è aperta a collaborare con le famiglie valutando gli eventuali problemi, diversi da famiglia a famiglia secondo le necessità, nel limite delle possibilità e disponibilità.

La famiglia difficilmente viene lasciata sola nel momento del bisogno, pertanto non si tralascia mai di aiutare quelle famiglie che si trovano in difficoltà economiche.

                                                          

                                                                                                       La Direzione

                                                                           Scuola dell’Infanzia “ SS.ANNUNZIATA” 

Questo sito, come la maggior parte dei siti web, utilizza cookie. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.