Bollettino dicembre 2012 - anno 27 n.2

Giornalino dicembre 2012  

 

Dall’editoriale:

 

La meraviglia della fede

“…Dio, nel suo amore, crea in noi -attraverso l’opera dello Spirito Santo – le condizioni adeguate perché possiamo riconoscere la sua Parola. Dio stesso, nella sua volontà di manifestarsi, di entrare in contatto con noi, di farsi presente nella nostra storia, ci rende capaci di ascoltarlo e di accoglierloDio non solo si è rivelato nella storia di un popolo, non solo ha parlato per mezzo dei profeti, ma ha varcato il suo cielo per entrare nella terra degli uomini come uomo perché potessimo incontrarlo e ascoltarlo.  E da Gerusalemme l’annuncio del Vangelo della salvezza si è diffuso fino ai confini della terra.

La Chiesa, nata dal costato di Cristo, è divenuta portatrice di una nuova solida speranza: Gesù di Nazaret, crocifisso e risorto, salvatore del mondo, che siede alla destra del Padre ed è il giudice dei vivi e dei morti. Questo è il kerigma, l’annuncio centrale e dirompente della fede … “      

Scarica Giornalino

Questo sito, come la maggior parte dei siti web, utilizza cookie. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.