Bollettino dicembre 2011 - anno 26 n.2

 

Una Vita per la Gioventù

Bollettino dicembre 2011 –   anno 26    n.2  

Giornalino dicembre 2011


 

 

Dall'Editoriale:

 

“ La chiesa ci insegna a chiedere, a chiedere con umiltà il dono di Dio. Il dono promesso all’origine della storia dell’umanità, subito dopo il peccato di Adamo ed Eva e atteso lungamente dal popolo eletto. Nel cuore della storia  Gesù è venuto e continua a venire per salvare l’uomo, per fargli riacquistare l’amicizia perduta con il suo Creatore.

 

Il Santo Padre mette in guardia dalla tentazione in cui spesso cade l’uomo di oggi. Così si è espresso rivolgendosi ai giovani a Madrid : “C’è una forte corrente di pensiero laicista che vuole emarginare Dio dalla vita delle persone e della società, prospettando e tentando di creare un “paradiso” senza di Lui”. Ma l’esperienza insegna che il mondo senza Dio diventa un “inferno” : prevalgono gli egoismi, le divisioni nelle famiglie, l’odio tra le persone e tra i popoli, la mancanza di amore, di gioia e di speranza. Al contrario, là dove le persone e i popoli accolgono la presenza di Dio, lo adorano nella verità e ascoltano la sua voce, si costruisce concretamente la civiltà dell’amore, in cui ciascuno viene rispettato nella sua dignità, cresce la comunione con i frutti che essa porta”.

 

Questo sito, come la maggior parte dei siti web, utilizza cookie. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.